Roma accoglie startup e investitori. Hai già il tuo biglietto per Blast?

Si svolgerà a Roma, tra il 10 e il 12 maggio Blast, evento che permetterà alla Capitale di Italia di essere per tre giorni il centro dell’imprenditoria e delle startup. A maggio i locali della Nuova Fiera di Roma si riempiranno di aziende, startup, investitori, incubatori, acceleratori, media, rappresentanti dell’amministrazione pubblica e personaggi di spicco del mondo della tecnologia e dell’innovazione provenienti da ogni parte del mondo.

E si, perché l’internazionalità sarà una delle chiavi di volta dell’evento che, come è facile immaginare, nasce per portare a Roma chi fa impresa e ispirare chi vorrà partecipare attraverso le conferenze di alcuni dei più importanti leader del settore. Arriveranno da ogni parte d’Europa e del mondo e puoi vedere chi ha già confermato la propria presenza nella sezione speaker del sito blastproject.com.

Perché partecipare a Blast?

Se sei un appassionato o hai una startup faresti meglio a farci un pensierino ed essere presente a Roma, e ti spiego il perché. Innanzitutto i numeri. Parliamo di un evento di 3 giorni che:

  • richiamerà più di 1500 ospiti;
  • richiamerà 150 startup divisi in 5 categorie (che adesso ti dico);
  • avrà a disposizione 5.000 mq di spazio divisi in 5 aree in cui si svolgeranno 6 appuntamenti diversi: conferenze, una Startup Academy, spazio espositivo, spazio per gli incontri uno-a-uno;
  • avrà 1 Media Center con testate giornalistiche italiane e internazionali (tra cui anche noi).

Considera che l’evento sarà verticale su alcuni temi specifici, i più caldi del momento. Blast è alla ricerca di idee che ruotino attorno a: 

  • VR/AR
  • Intelligenza Artificiale
  • Fintech
  • Foodtech
  • IoT e Industria 4.0

A chi intende partecipare come startup è stato riservato un programma specifico che può essere consultato nella sezione dedicata del sito

Roma BLAST startup

Indeciso se venire a Roma? Pensaci, ma non troppo!

Se quello che hai appena letto ti ha convinto, non stare troppo a pensarci. La call per le startup chiude il 5 aprile!!! In virtù della media partnership potrai usufruire di uno sconto offerto da Start Me Up che ti farà risparmiare il 20% sul prezzo del biglietto. Manda una mail adesso e ottieni il tuo codice sconto! Non hai una startup ma vuoi comunque essere presente a Roma per Blast? Scrivimi adesso e potrai risparmiare ben 200 euro sul biglietto di ingresso!

Roma, la città eterna, si prepara a vivere un evento spaziale. Non vorrai mica perderlo?

Il futuro delle città? Push va a caccia di idee

Right to the Future è un’iniziativa di tre giorni per promuovere il dialogo sul futuro delle città e tradurre gli obiettivi globali, individuati dalle Nazioni Unite attraverso la New Urban Agenda, in politiche locali. L’evento rientra tra i 74 Urban Thinkers Campus che si svolgeranno a livello globale nel 2017. Ad organizzarlo ci sono i ragazzi di Push che da sempre hanno a cuore il tema del futuro della città e che, per la seconda volta, portano a Palermo questo evento.

Il podcast con l’intervista a Toti Di Dio in occasione del primo UTC

Lo scopo di Right to the Future è elaborare proposte concrete e ispirare visioni per la città di Palermo. Ci si ritroverà quindi per tre giorni all’interno di Palazzo Sant’Elia e le attività saranno suddivise in:

  • Plenary session con l’obiettivo di ispirare il dibattito,
  • Round Table Jam, momenti di co-progettazione delle città con gli stakeholder urbani,
  • Side Event, proposti dalla rete di partner del Campus per coinvolgere l’intera comunità cittadina.

Hai un’idea per migliorare la città di Palermo? Proponila!

Tutti possono proporre la propria idea per migliorare Palermo (o comunque la città in genere). Puoi candidare un’idea o un progetto partecipando alla Open Call presente sul sito di Right to the Future. Hai tempo fino al 23 marzo 2017. Agli autori delle migliori proposte sarà offerta la copertura dei costi di viaggio e alloggio per poter prendere parte attivamente alle Plenary Session.

E poi?

Ci sarà poi un Comitato Scientifico che selezionerà le migliori proposte sul futuro delle città che verranno raccolte nella pubblicazione internazionale: Right to the Future: Vision Development Kit for the City of Palermo. E inoltre, i contributi più rilevanti del Campus saranno discussi e approfonditi durante la Intensive School, programma educativo sul tema del Service Design per le politiche urbane organizzato da PUSH in collaborazione con NEU e commonground, che si terrà a Palermo dal 18 al 22 aprile.

Non perdere l’occasione di pensare a un nuovo modello di città. Scopri di più sull’Urban Thinkers Campus su utc.wepush.org.

A fine marzo a Scilla due eventi che non puoi perdere

Se avete una startup che ruota attorno al mondo del turismo o ha a che fare con il food, oppure se semplicemente vi occupate di comunicazione e marketing tra il 24 e il 26 marzo dovete essere a Scilla. L’incantevole paese in provincia di Reggio Calabria che si affaccia sullo Stretto di Messina a fine marzo sarà il palcoscenico di due eventi da non perdere.

Scilla 2017 Startup Competition – 2a Edizione “SpinUP Award”

Scilla Startup Competition

Il primo evento è lo Scilla 2017 Startup Competition, una competizione per startup a vocazione turistica e agrifood, la cui finale si svolgerà nell’incantevole scenario del Castello Ruffo. I sei progetti che accederanno a questa seconda fase della competizione avranno la possibilità di presentare la propria idea davanti a una giuria tecnica composta da esperti e investitori i cui nomi verranno comunicati al più presto, così come i premi in palio.

Alla gara possono partecipare progetti innovativi nei campi del turismo e dell’agrifood appartenenti a startup e imprese già avviate in forma societaria. Per proporre il proprio progetto è necessario compilare questo form ed inviare all’indirizzo mail competition@scilla365.it una breve presentazione e un documento informativo. Il tutto entro e non oltre venerdì 10 marzo 2017. Per tutti i dettagli consultate il regolamento completo che trovate qui.

Scilla 2017 Startup Competition è la seconda edizione dello SpinUP Award ed è organizzato dall’Associazione Reboot, NaStartup, Confindustria Reggio Calabria e il Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Reggio Calabria, in collaborazione con la Pro Loco e il Comune di Scilla (RC).

Ninja Marketing e Ninja Academy vi aiutano a dominare i mostri del futuro

Ninja Camp Scilla

Il secondo evento che animerà il Castello Ruffo di Scilla tra il 24 e il 26 marzo si intitola Dominare i mostri del futuro. È il Ninja Camp che radunerà tutta la community di Ninja Academy per un evento dedicato alla comunicazione e al marketing. Un programma di tre giorni ricco di seminari e workshop a tema Turismo, Food e Brand Journalism. A parlare ci saranno alcuni dei protagonisti del marketing e della comunicazione della scena nazionale italiana. Tra loro c’è anche qualche conoscenza di Start Me Up: Angelo Marra, Antonio Prigiobbo e Roberto Zarriello, per dirne alcuni.

I posti sono limitati e fareste bene a assicurarvi il vostro biglietto. Potete scegliere tra quello che vi dà accesso ai soli corsi oppure a quello all inclusive che comprende anche la sistemazione in albergo e i pasti.

Per conoscere il programma, i nomi degli speaker e tutti gli altri dettagli potete visitare ninjacamp.it.

L’immagine di copertina è stata presa qui

Startup Europe Week: tutti gli eventi al Sud Italia (in aggiornamento)

Startup Europe Week torna per il secondo anno consecutivo durante la settimana del 6/10 febbraio 2017. Come lo scorso anno la Commissione Europea vuole spingere sulla promozione della cultura di impresa e le startup. Per questo motivo ha chiesto aiuto ai vari gruppi, associazioni e aziende in giro per il Vecchio Continente e li ha invitati a organizzare tra il 6 e il 10 febbraio eventi a tema, coinvolgendo aziende, enti e naturalmente startup e aspiranti imprenditori.

Cosa è La Startup Europe Week?

La Startup Europe Week è stata pensata per includere tutte le nazioni europee in unico programma incentrato sull’imprenditoria e l’innovazione.

Questo evento serve a informare e sensibilizzare gli abitanti del Vecchio Continente sulle possibilità e i meccanismi che la Commissione Europea mette in atto a favore delle imprese e delle startup. Un processo che include spesso anche le Istituzioni e gli Enti. Per questo motivo, ogni co-organizzatore è invitato a coinvolgere le Istituzioni locali negli eventi che organizza.

«L’Unione Europea ha la sua sua iniziativa che è Startup Europe che dall’alto cerca di fotografare l’ecosistema delle startup in Europa e cerca di collegarle tra loro – ha detto qui lo scorso anno Tiziana Lombardi co-organizzatrice dell’evento. Mancava un po’ la spinta dal basso: per questo motivo è stato creato questo evento dove il minimo comune denominatore sarà che le Regioni, le autorità locali parleranno sul loro territorio delle opportunità offerte alle startup. Ogni regione ha la sua diversità e quindi è giusto che il punto di riferimento sia locale».

Gli eventi al Sud Italia che rientrano nella Startup Europe Week

Sono tanti gli eventi che le varie associazioni stanno promuovendo in tutta Italia. Sul sito ufficiale dell’evento potete trovarli tutti. Qui ho cercato di raccogliere quelli che si svolgono da Roma in giù. In base alle comunicazioni che mi arrivano, aggiorno il database: se pensate che manchi qualcosa, scrivetemi.


Bari

 9 Febbraio evento presso Impact Hub Bari

Tavola rotonda con presentazione del progetto UE Start-up & Scale-Up e a seguire best practices pugliesi: startup che si sono distinte negli ultimi anni per aver ricevuto investimenti importanti e per aver raggiunto una rilevante posizione di mercato. (maggiori info…)

 10 Febbraio evento presso sede Confindustria Bari e Bat

Al mattino serie di talk a cura di esponenti del mondo dell’impresa regionale e nazionale e nel pomeriggio Pitch competition (per partecipare compilare il form). (maggiori info…)


Cosenza

8 febbraio – Startup Europe Week 2017 

Presentazione di SEW 2017 e delle opportunità pubbliche e private di supporto alle startup. A seguire presentazioni di best & worst case. (maggiori info…)

9 Febbraio Mattina – Startup Europe Week Cosenza 2017

Momento dedicato agli studenti che potranno scegliere tra tre workshop tematici: Business Model Canvas, come fare un pitch e come riuscire a realizzare un’idea imprenditoriale. (maggiori info…)

9 Febbraio Pomeriggio – Startup Europe Week Cosenza 2017

Momento dedicato a startupper e giovani imprenditori. I presenti potranno scegliere di partecipare a uno dei tre workshop organizzati che verteranno su:   in cui si parlerà di business development, strategie di financing e strategie di promozione. (maggiori info…)

10 Febbraio – Startup Europe Week Cosenza 2017

L’evento del 10 febbraio sarà suddiviso in due momenti. Nella prima parte ci sarà la presentazione del programma Erasmus per giovani imprenditori. Successivamente si svolgerà Spitchati e si terranno due workshop: uno dedicato al public speaking e l’altro sui modi migliori per presentare al meglio la propria idea di business. (maggiori info…)


Messina

6 febbraio – Audaci Buddaci – Speciale Startup Europe Week

Puntata speciale del programma curato da Startup Messina e in onda su Radiostreet Messina interamente dedicata alla Startup Europe Week con collegamenti con startupper e incubatori in giro per l’Europa. (maggiori info…)

8 febbraio – Ted Night

Appuntamento dedicato a alcuni talk tratti da Ted e con una presentazione a cura dell’associazione Startup Messina su come imparare dai fallimenti di aziende che sembravano invincibili. (maggiori info…)

10 febbraio –  Ecosistema Messina: una prospettiva di dialogo

L’incontro vuole accendere i riflettori sull’operato degli esponenti del mondo dell’impresa e della società del panorama messinese. Dopo la presentazione dei progetti, si cercherà di capire come mettere a sistema tutte queste azioni per fare in modo che lo sviluppo auspicato coinvolga tutti gli attori cittadini. (maggiori info…)


Napoli

8 febbraio

Presentazione di Campania Competitiva: i nuovi Strumenti per le Startup. Nel pomeriggio lancio del programma di Open Innovation con il coinvolgimento dei principali attori del sistema, le startup innovative, le grandi imprese, il mondo della finanza e i decisori politici. (maggiori info…)

9 e 10 febbraio

Visita di Corina Cretu Commissario europeo alla Politica Regionale. Il 9 incontro con la cittadinanza, il giorno dopo si confronterà con il mondo della ricerca e dell’impresa. (maggiori info…)

9 febbraio – Startup Tour nelle scuole

Visita all’ITI Leonardo Da Vinci. (maggiori info…)


Taranto

10 febbraio

In mattinata workshop incentrato sui temi dell’avvio d’impresa, delle opportunità per gli startupper, dell’innovazione e della digitalizzazione. Nel pomeriggio Puglia Startup Pitch Competition, gara di idee di impresa per gli studenti di scuola superiore. (maggiori info…)


Reggio Calabria

10 febbraio – Tavola Rotonda “Startup.RC” ideeinnovazione

Incontro per condividere idee strumenti e esperienze provenienti dagli operatori, le istituzioni e le starup della provincia di Reggio Calabria. (maggiori info…)


Roma

8 febbraio

L’evento segue un percorso che ti accompagnerà step-by-step dall’idea di business sino alla validazione, lo sviluppo del prodotto e la crescita dell’azienda. Seguiranno alcuni interventi e poi, #askRoom, momento di confronto con esperti. (maggiori info…)

Mamacrowd (Siamosoci) punta su 012Factory L’Academy per imprenditori casertana entra nel network di Mamacrowd per offrire nuove opportunità nel crowdfunding

Mamacrowd, il portale di proprietà di Siamosoci fornirà il supporto necessario alle startup di 012Factory nelle attività di crowdfunding. 012Factory, Academy per educare le persone all’imprenditoria innovativa si avvarrà quindi del network della piattaforma certificata Consob, formato da business angel qualificati e investitori professionali.

“La partnership con SiamoSoci – commenta Pietro Nardi, Fondatore 012Factory e Academy Director – porta un significativo valore aggiunto al lavoro svolto in questi anni dalla squadra di 012Factory. Fin dall’inizio abbiamo puntato sulle persone e costruito un nostro metodo per supportare gli allievi nello sviluppo imprenditoriale. La partnership con SiamoSoci, mira alla crescita delle imprese innovative e a ridurre i rischi negli investimenti.”

“Nell’equity-crowdfunding reputiamo che il carattere distintivo fondamentale di Mamacrowd sia la proposta agli investitori di progetti pre validati”, commenta Dario Giudici, CEO e founder di SiamoSoci. 

La partnership tra 012 Factory e Siamosoci è una bella notizia per tutto l’ecosistema del Sud Italia. Uno strumento in più nelle mani di chi decide di intraprendere il percorso formativo pensato da 012Factory.

Di chi stiamo parlando?

012Factory, oltre a essere amici di Start Me Up, rappresentano il primo modello in Europa di centro di contaminazione per stimolare l’imprenditoria innovativa. Lanciano nel 2014 l’Academy, un programma della durata di 6 mesi dove si impara a essere imprenditori. Lo abbiamo presentato ai nostri microfoni nel corso della prima stagione di Start Me Up. Allora Gianluca Abbruzzese, uno dei founder, ha illustrato il modello di Academy che nel corso del tempo ha formato parecchie persone (trovate il podcast qui). Un modello che ho potuto toccare con mano lo scorso settembre quando ho avuto il piacere e l’onore di essere uno speaker del corso. Di 012Factory ne ho anche parlato in occasione dell’Alberthon, quando, per conto della dalla Fondazione Mario Diana hanno organizzato un hackathon per la ricerca di una app nel campo dell’istruzione universitaria.

Mamacrowd è la piattaforma di equity crowdfunding di SiamoSoci, che permette ai privati di investire, anche con piccole somme, in aziende innovative acquistando quote o azioni della società interessata.

Natale? È tempo di aggiornare l’app di Mash&Co. Nuove funzionalità e un nuovo mini-game per l’app di Mash e Periwinkle

Se vi siete innamorati di Mash&Co., il gioco sviluppato da Kat Orbeta e Valerio Merenda di Crabtoon, a Natale non dovete far altro che aggiornare l’app per iOS. Se ricordate qualche mese fa vi ho raccontato dello sbarco di Mash e Periwinkle sull’Apple Store: bene, adesso è arrivato il momento per il funghetto e la chiocciolina di darsi una sistemata in vista delle feste di Natale.

Cosa c’è nell’aggiornamento di Natale di Mash&Co.?

Con l’aggiornamento avrete a disposizione 7 nuovi contenuti, così da poter passare le feste di Natale in tutta tranquillità e giocare e far giocare ogni membro della famiglia. Inoltre, inclusi, troverete gli sticker per messenger con i personaggi di Mash & Co. 

Ascolta l’intervista a Valerio di Crabtoon

Ma la novità più rilevante è certamente il nuovo mini-game SnowBall attackSnowball Attack  è il mini-game firmato Mash&Co che vede l’utilizzo della dinamica di gioco con panoramica a 360° con il tuo dispositivo! Questo episodio vedrà protagonisti Mash e Periwinkle insieme alla loro nuova amica Lorella alle prese con due tipi piuttosto dispettosi con i quali inizieranno una divertentissima battaglia a palle di neve. Punta il dispositivo verso l’avversario e colpisci con una palla di neve: fai in fretta o verrai colpito per primo! 

L’applicazione si scarica o si aggiorna da qui. E infine, iscrivetevi oggi stesso al canale youtube di Mash&Co.

A Matera l’impresa incontra le startup Al via la Seconda edizione del Cominday, candidature aperte fino al 15 dicembre

È basato sull’incontro tra impresa e startup la Seconda edizione del Cominday che si terrà a Matera il 17 dicembre 2016, a partire dalle ore 9.00.

Il Cominday nasce per diffondere storie aziendali di successo e creare connessioni tra giovani e imprenditori di lunga data. Lo scopo è prettamente formativo (è possibile imparare ascoltando le esperienze di chi ha alle spalle storie di successo) ma l’evento rappresenta anche una buona opportunità per conoscere potenziali investitori per la propria idea di business. In più Cominday offre la possibilità a chi ha un’idea o un progetto da sottoporre a imprese già esistenti di poterlo fare attraverso gli speedate che si svolgeranno nel pomeriggio.

Se hai tra i 20 e i 35 anni e un’idea (naturalmente) non puoi far altro che candidarti entro il 15 dicembre su www.comincenter.com. I posti sono solo 17, quindi ti conviene farlo subito.

Chi organizza Cominday?

Il Cominday è una iniziativa del Consorzio ConUnibas dell’Università degli Studi della Basilicata e Universosud, e rientra nel progetto Comincenter realizzato all’interno della stazione ex FAL a Matera. L’evento è possibile grazie alla collaborazione con la BCC di Laurenzana, Nova Siri e il Forum nazionale dei giovani, oltre che Lavoradio e Startupbusiness. Cominday si svolgerà all’interno di Palazzo Lanfranchi a Matera, Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Potete trovare maggiori informazioni su comincenter.com o sull’evento facebook.

A Modena il Premio Nazionale per l’Innovazione Dall'1 al 3 dicembre all'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia "Shaping the future"

Sarà Modena a ospitare la quattordicesima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), la più grande e capillare business plan competition d’Italia, promossa dall’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari – PNICube,  in collaborazione con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Dall’1 al 3 dicembre un programma ricchissimo, il cui momento topico è rappresentato naturalmente dalla competizione che vedrà 65 startup finaliste. Le idee sono state selezionate tra le 16 StartCup regionali di tutta Italia: negli ultimi mesi circa 3.440 aspiranti imprenditori hanno presentato un totale di 1.171 idee d’impresa e 511 business plan. Numeri che da soli basterebbero a far comprendere l’importanza che il Premio Nazionale per l’Innovazione ha acquisito dal 2003, anno in cui le Università hanno iniziato a comprendere il valore di parlare di impresa tra chi fa ricerca.

I Premi in palio

Come lo scorso anno verranno assegnati quattro premi da 25.000 euro ciascuno per le seguenti categorie: 

  • IREN Cleantech&Energy,
  • growITup ICT,
  • BPER Banca Industrial,
  • Chiesi Farmaceutici Life Sciences.

Ci sarà poi il premio per il vincitore assoluto del PNI 2016, che garantirà all’istituzione accademica di provenienza (Università o E.P.R.) la Coppa dei Campioni PNI. In programma inoltre due Menzioni speciali (Social Innovation – Global Social Venture Competition e Pari Opportunità – MIP Politecnico di Milano) e diversi Premi messi a disposizione da Ambasciate e aziende partner dell’evento. Grazie alla partnership con #SEUAItaly2016 infine, una delle startup vincitrici avrà un posto assicurato  alla finale di Bruxelles dello Startup Europe Awards.

Ascolta la diretta del PNI 2015 dal teatro dell’Unical di Cosenza

Il programma dell’evento

Si inizia giovedì 1 dicembre con l’Arena 4 PNI: quattro sessioni parallele – una per ciascuna sezione del Premio – in cui i team finalisti dovranno presentare la propria idea di business a una platea di investitori e mentor. Il pomeriggio spazio alle idee nell’Area Expo con accesso al pubblico e a seguire il convegno Shaping the future, visioni di futuro.

Il giorno dopo, venerdì 2 dicembre, al mattino ci saranno alcuni workshop di approfondimento mentre dalle 14 si svolgerà la finale del Premio con i pitch dei 16 finalisti. In serata è previsto lo spettacolo Non Plus Ultra del comico Raul Cremona.

Si prosegue il 3 dicembre con un evento che mira a coinvolgere un pubblico più ampio. “Oltre il PNI” vedrà dibattiti, proiezioni e laboratori dedicati ai ragazzi delle scuole superiori al mattino. Il pomeriggio invece verranno coinvolti i bambini più piccoli grazie alle attività interattive e dimostrazioni su creatività e tecnologia a cura della Fondazione Golinelli di Bologna.

“Vogliamo fare un piccolo regalo al nostro Paese – ha commentato il Presidente PNICube, Marco Cantamessa, nel corso della conferenza stampa tenutasi a Milano –  presentare 65 progetti d’impresa, e altrettanti team imprenditoriali, pronti a contribuire alla creazione del nostro futuro”. Un  futuro che deve passare dalla ricerca e l’innovazione, due parole molto spesso abusate e utilizzate fuori luogo. L’auspicio è che con manifestazioni come il PNI, l’Università italiana trovi il suo ruolo all’interno di questo processo che si inserisce in quello più ampio di un paese al passo coi tempi e attento alle sfide che lo attendono.

Per maggiori informazioni: pni2016.unimore.it/pni2016.

Nella foto di copertina, un momento della conferenza stampa di presentazione

10 motivi per partecipare allo Startup Weekend Messina Li hanno stilati gli Audaci Buddaci lunedì durante la diretta su RadioStreet

Quali sono i 10 motivi per cui tu che stai leggendo dovresti comprare il biglietto e partecipare allo Startup Weekend Messina. (se non sai di cosa sto parlando, ascolta l’intervista a Sebastiano nel podcast di giovedì 3 novembre).

Naturalmente il decalogo vale per tutte le edizioni di Startup Weekend ma in qualità di media partner e di vicinanza di date, consigliarti quello che si svolgerà a Messina tra l’11 e il 13 novembre, mi sembra il minimo.

1. Uscire dalla propria comfort zone


Lo Startup Weekend ti permette di andare fuori quelli che sono i tuoi principali limiti, aspetti che molto spesso per pigrizia solitamente non sei abituato a tirar fuori. Ma ci sono! E magari neanche tu sai di averli.

2. networking

Startup Weekend è un’ottima scusa per allargare il proprio giro di conoscenze. Potrai incontrare persone che sono animate dal tuo stesso desiderio di cambiare le cose, persone propositive, che vogliono creare qualcosa di nuovo, proprio come te! In più saranno presenti persone che fanno impresa da tempo e saranno lì proprio per parlare con te e conoscerti. Quando ti ricapita?

3. Formazione

Alla fine delle 54 ore tornerai a casa più ricco: nuovi strumenti e nozioni che non conoscevi ti verranno insegnate attraverso workshop specifici. Ma soprattutto saranno molte di più le cose che imparerai facendo. Per citare Iole Dugo, una delle partecipanti dello scorso anno: «In 54 ore farai più cose che in un intero mese. Ti sentirai flash. Sviluppare superpoteri fa sempre bene!».

4. imparare ad accettare le critiche

Se si parla di crescita è innegabile il contributo delle batoste: la risposta negativa è quella che ti costringe a migliorare, a fare di più. Ma bisogna saperle gestire. Ecco quello che imparerai in queste 54 ore: fico, no?

5. diventare imprenditore di se stessi

Che tu voglia essere un imprenditore o lavorare come dipendente, lo Startup Weekend ti permetterà di essere più consapevole di ciò di cui sei capace. Qualcosa quindi che ti tornerà utile nel tuo lavoro: sia che tu lo abbia o che tu lo stia cercando.

6. iniziare qualcosa di nuovo

Lo Startup Weekend è la scusa per poter dare il via a un nuovo progetto. Magari quello a cui pensi da tempo e non sai se realizzarlo o meno. Vedilo come una scusa per farti un regalo e capire se realmente quel progetto vale oppure no. Ti bastano solo 54 ore.

7. conoscere il tuo prossimo socio

Ti dicevo prima del networking. Lo Startup Weekend ti permetterà di incontrare persone che arrivano da ambienti diversi dal tuo, quindi la persona ideale con cui iniziare a lavorare. In più potrai vedere tu stesso, lavorandoci fianco a fianco, il valore di una persona che magari potrà essere il tuo prossimo socio.

8. lasciarsi appassionare

Molto spesso capita che chi decide di affiancare qualcuno in una idea non sua, mostri un interesse maggiore di chi invece quell’idea l’ha concepita. Ci si lascia coinvolgere totalmente e avendo solo 54 ore si tende a dare il meglio. Quanto sarebbe bello lavorare sempre così?

9. essere coccolati mentre si pensa all’innovazione

Il format Startup Weekend ti permette di focalizzarti totalmente sul tuo progetto. Troverai un tavolo, una sedia, la connessione a internet: tutto per te. Così come i mentor, i giudici e lo staff faranno di tutto per farti sentire a tuo agio e farti lavorare al meglio. Poi se parliamo di Startup Weekend Messina, tanti ricordano di aver mangiato molto bene: dove lo trovi un altro evento così?

10. costruire il cambiamento di domani

Lo Startup Weekend Messina è un segnale che qualcosa può cambiare, se ognuno fa la propria parte. Capisci bene che questo decimo punto racchiude un po’ tutti gli altri. E se sei arrivato a leggere fino a qui, allora forse sai anche tu che è possibile costruire oggi il cambiamento che vogliamo vedere domani.

Compra adesso il biglietto per lo Startup Weekend Messina su eventbrite, non perdere questa occasione!

Le gif sono di Sebastiano Longo.

Apple a Napoli, come cresce Mailchimp e South for Tomorrow Le tre notizie che ho selezionato per Make Me Up

Sono ospite ogni mercoledì di Valentina e Viviana di Make Me Up, trasmissione gemella di Start Me Up che va in onda ogni mercoledì su Radio Nova IONS 97. Per loro, ogni settimana seleziono tre notizie. Potete ascoltare il podcast delle puntate da qui.

Apre la iOS Developer Academy di Napoli

Non ne ho parlato nel podcast ma ho comunque seguito l’iter che ha portato Apple a fondare la iOS Developer Academy a Napoli. Senza entrare nel merito delle azioni del Governo e del gigante di Cupertino ho seguito la cerimonia di apertura, che è avvenuta lo scorso 7 ottobre. Tra i vari articoli letti vi consiglio quello di Diletta Parlangeli che su wired.it ha raccontato come funziona la scuola attraverso le voci di chi ha passato la selezione. Leggi l’articolo

wired

Grab della pagina di Wired

 

Mailchimp: per crescere affidatevi ai clienti

Molto interessante a mio avviso è l’articolo che il New York Times ha dedicato a Mailchimp, uno dei servizi di mail marketing più geniali, a mio avviso. Nell’articolo in questione l’autore si focalizza sulla storia di questa startup che anziché cercare l’investitore di turno, ha piuttosto preferito lavorare sui propri clienti, scegliendo un tipo di crescita meno eclatante ma certamente più solida. La citazione che copio di seguito sottolinea questo aspetto alla perfezione. Le parole sintetizzano il pensiero di Ben Chestnut, creatore di Mailchimp:

If you want to run a successful tech company, you don’t have to follow the path of “Silicon Valley.” You can simply start a business, run it to serve your customers, and forget about outside investors and growth at any cost.

Amen!

Leggi l’articolo completo

2-mailchimp-finger-button-come

Il magico bottone che ti permette di lanciare le tue email

South for Tomorrow: ultimi giorni per presentare la propria idea

C’è tempo fino al 17 ottobre per partecipare a South for Tomorrow, un bando promosso da AXA Italia e Banca Monte dei Paschi di Siena, con il supporto di Impact Hub Milano. È una call di open innovation dedicata alle startup del Sud Italia che sono chiamate a presentare una idea innovativa di servizi digitali che possa andar bene per gli over 55. I progetti dovranno risolvere i tipici problemi che una persona di quella età affronta. L’idea migliore riceverà un premio in denaro, e una mentorship da svolgere in una delle sedi di Impact Hub del Sud Italia.

Leggi il bando

sft_home_1428x351

 

foto di copertina di Natalia Ostashova, presa qui