#10.radiosmu del 12 febbraio WIAD 2015 a Palermo, Timerepublik all'Unime e Fareinnovazione nella cultura

La decima puntata di start me up è bella succosa. Non uso termini a caso perché credetemi è stata una vera fatica contenere la mole di informazioni che i miei ospiti hanno gentilmente dispensato in questa puntata di radiosmu. Andiamo con ordine. Si parte da ciò che verrà e cioè il WIAD 2015 che per la prima volta si svolgerà a Palermo. A organizzarlo sono i ragazzi di Push, startup palermitana che chi segue questo programma conosce bene (anche solo per la mia personale ammirazione verso ognuno di loro). Ho il piacere di parlare con Domenico Schillaci che si sta occupando proprio dell’organizzazione e mi racconta tutto quello che sta dietro all’evento, all’architettura dell’informazione e alla felicità.

Karim Varini, founder di Timerepublik durante la conferenza stampa

Karim Varini, founder di Timerepublik durante la conferenza stampa all’università di Messina

Passo poi in casa, perché come avevo anticipato la volta scorsa, Timerepublik ha firmato l’accordo con l’Università di Messina. In virtù di questa partnership tutti gli studenti dell’ateneo messinese possono utilizzare la piattaforma per offrire e ricevere servizi in cambio di tempo. La startup svizzera ha creato una sezione dedicata agli studenti di Messina su timerepublik.com/unime. Infine faccio un po’ il punto su FAREINNOVAZIONE che, come forse sapete dal riepilogone della volta scorsa e dal profilo twitter del programma, è giunto al secondo incontro. Questa volta si è parlato di cultura e beni comuni. Vi dicevo che in questa puntata faccio un po’ il punto della manifestazione, ma certamente da solo non potrei. Per questo motivo ho ospitato al telefono Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxos Legge che insieme a Smartwork srl è tra gli organizzatori dell’intero ciclo di incontri.

Una puntata da ascoltare tutta d’un fiato e come sempre, ad alto tasso di innovazione.


Start Me Up è su Radio Street Messina Da sabato 17 gennaio Start Me Up è in FM a Messina e Provincia

Messaggio per tutti quelli che abitano a Messina
Dal 17 gennaio potrete ascoltare Start Me Up anche su Radio Street Messina (103.3 FM)! L’emittente messinese trasmetterà infatti ogni sabato alle 13:50 il podcast del vostro programma preferito!

Sono molto contento e voglio ringraziare pubblicamente tutto lo staff della radio per aver deciso di ospitare la mia trasmissione. Un passo che mi permette di raggiungere quella fetta di pubblico che non ha ancora molta dimestichezza con il podcast e cercare di contagiare anche loro con il germe dell’innovazione.

Messaggio per tutti quelli che vivono fuori Messina

Se volete sentire Start Me Up sulla vostra radio in fm, fatemelo sapere attraverso il modulo dei Contatti!

#3.radiosmu del 4 dicembre #Giovani #Liberidiamare, Love Sex Creative Express e l'acceleratore Fiware

Ne avevo parlato solo nel blog perché aspettavo che i vincitori venissero annunciati per averli come ospiti in studio: mi riferisco al contest #Giovani #Liberidiamare che vi ho raccontato qualche post fa e a cui è dedicata la prima parte della puntata di Start Me Up. Una puntata che si apre quindi con l’intervista a Sara Negrosini e Francesca Mamo le due ideatrici di Love Sex Creative Express. Il progetto adesso verrà seguito da Cocoon Projects per studiarne la fattibilità e la sostenibilità.

team_love-sex-creative-express

Sara e Francesca di Love Sex Creative Express

È quello che ha spiegato Claudia Pellicori, co-founder di Cocoon e membro del team di #giovani #liberidiamare. Come scrivevo anche l’altra volta il contest nasce dalla collaborazione tra Cocoon e l’Aied Roma, che da sessant’anni è impegnata al fianco di chi sceglie di vivere in maniera libera e consapevole quel che riguarda la propria salute e la propria sessualità.

Seguite l’evoluzione di Love Sex Creative Express tramite liberidiamare.it

Seconda parte della trasmissione è invece dedicata a Fiware, la piattaforma messa su dalla Comunità Europea basata su tecnologia cloud su cui è stato fatto un investimento di 80 milioni di euro destinati a PMI e startup che saranno obbligate a utilizzare questa piattaforma totalmente pubblica, aperta e libera da royalties. Ne parlo cfilfeston il prof. Massimo Villari perché lo scorso 2 dicembre nell’Aula Magna dell’Università di Messina si è tenuto il Convegno dal titolo Acceleratori FIWARE: Smart Cities e le opportunità di finanziamento europeo per Start-Up e PMI (ve ne accennavo qui). Il professore è il responsabile scientifico ICT del progetto europeo frontierCities, uno dei sedici acceleratori di Fiware dedicato alla smart mobilities (qui il testo del bando nel caso foste interessati a partecipare alla call).

Infine faccio un piccolo accenno al FIL fest, festival della felicità interna lorda, di cui potete leggere in maniera più approfondita qui.

Nella foto un momento della Conferenza all’Università di Messina


#1. Emanuela Zaccone di tok.tv e Aida monitoring Imprenditrice 20 ore su 24

Emanuela nasce a Messina e il suo percorso di studi la porta a fondare a San Francisco, tok.tv, piattaforma di social tv che sta andando molto bene nel mercato statunitense. Dall’inizio del 2013, è tra le fondatrici di Aida monitoring, un portale di analisi di big data che giorno dopo giorno cresce sempre di più. Emanuela è anche una delle blogger di chefuturo.it.

Le canzoni usate in questa puntata:

Ice cube – Flat People
It will be all right – Sean Hodson


Salvatore Imbesi – Agrumigel Solo innovando si compete a livello mondiale

Innovazione non fa sempre rima con giovinezza. Anche un’azienda familiare, radicata nel territorio può studiare e promuovere sistemi innovativi per lavorare. É il caso di Agrumigel srl, azienda barcellonese di trasformazione di agrumi, che, lavorando la materia prima in tutte le sue parti, di fatto non produce rifiuti. Abbiamo incontrato la persona che da circa vent’anni guida l’azienda, Salvatore Imbesi, che ci spiega le peculiarità di uno stabilimento che ha progettato personalmente e ci parla di quanto difficile sia stare sul mercato mondiale.

Le canzoni di questa puntata:

The telephone box – Uniform motion

Lucky One – George Woods


Eric Delerue – Itineranda Riscoprire e dare valore ai luoghi meno conosciuto

Con Itineranda, sito web a metà strada tra social network e database è possibile conoscere tutti quei luoghi che solitamente rimangono nascosti dai grandi circuiti turistici ufficiali. A proporlo è Eric Delerue, web developer francese, che vive in sicilia da 13 anni.

La canzone di questa puntata:

Slicer – The Morning Light Project


Giuseppe e Marcello – Ardeek srl Mettersi in proprio, un'impresa possibile!

Quanti studenti universitari sognano di fare impresa? Quanti poi persistono e riescono a raggiungere questo obiettivo? La storia di Marcello e Giuseppe racconta proprio questo: studenti di informatica che sin da subito pensano a mettersi in proprio e vedono nel lavoro dipendente solo uno step per formarsi e economizzare prima di fare il grande salto.

Una propria impresa da far crescere per crescere a propria volta.

I brani

Flying through the stars – The Ionics
Cut in Two – The Ease Down


Barbara Labate – risparmiosuper.it Le idee migliori te le suggerisce la necessità

Che impatto hanno le innovazioni sulla vita di tutti i giorni? Nel caso di risparmiosuper.it enorme. Gli elementi sono presto detti: un’idea semplice applicata a un ambito comune, la spesa di tutti i giorni. Ci ha pensato Barbara Labate, una sorta di capostipide degli startuppari messinesi che non potevamo certo lasciarci sfuggire.

Il brano utilizzato è “Make me nervous” di Brad Sucks