32. Abbandonare la ricerca per tornare in Sicilia e diventare un esperto di tecnologie digitali: la storia di Luca Naso



Luca Naso ha la storia perfetta per Start Me Up. Siciliano, perfeziona i suoi studi alla Sissa di Trieste e va a lavorare all’Estero. In Cina, decide di voler tornare in Sicilia per diventare un esperto di tecnologie digitali. Oltre a lavorare per alcune aziende grazie alla sua passione per lo studio e la ricerca si butta a capofitto nel mondo della formazione. La sua intervista è ricca di spunti e in questo podcast c’è un regalo per uno degli ascoltatori.

Luca ha organizzato un corso su machine learning, disponibile sulla piattaforma Udemy e un ascoltatore di Start Me Up potrà ricevere un coupon per accedere al corso GRATIS. Come? Basterà mandare una mail al più presto a info@radiostartmeup.it scrivendo la canzone scelta da Luca per la compilation degli ospiti che Start Me Up ha su Spotify. Successivamente, sarà la redazione di Start Me Up a decretare il vincitore con un post su questo blog.

Cosa ci insegna la storia di Luca Naso

Il percorso che porta Luca Naso a diventare un esperto di tecnologie digitali mescola ricerca, innovazione, lavoro e formazione. Basti pensare che Luca lavora per Neodata, azienda che si occupa di big data, e per loro al momento è impegnato in due corsi: uno rivolto agli studenti dell’università di Catania e l’altro per gli studenti dell’istituto Steve Jobs di Caltagirone (CT). Luca cerca di trasmettere la passione per l’innovazione e ci rivela che non è affatto semplice insegnare discipline che cambiano continuamente. La frustrazione diventa sfida e voglia di sapere, quale migliore atteggiamento si può chiedere a un formatore?

Organizzatore di due Tedx e mentor al TIMWCAP di Catania

Luca ha anche fatto parte dello staff di due edizioni del Tedx SSC, uno dei primi Tedx organizzati in Sicilia. Una esperienza nata dalla passione per i contenuti trasmessi da TED che gli ha permesso di vivere due eventi intensi di rapporti e saperi.
Luca è stato anche uno dei mentor del TIM WCAP di Catania. Lavorando al fianco di giovani startupper Luca ne ha ammirato il sogno e la voglia di veder qualcosa nascere e crescere, con tutta l’umiltà del caso. Consapevole che ogni azienda ha una storia a sé, ci sono due insegnamenti che Luca si porta dietro che qui potremmo sintetizzare con:

  • Evitare di innamorarsi della propria idea;
  • Dedicare quanto più tempo possibile alla costruzione della propria impresa;

(maggiori dettagli sono ovviamente nel podcast).

La citazione di Luca di Neodata, esperto digitale

Puoi diventare un esperto di tecnologie digitali con il corso di Machine Learning di Luca. E puoi frequentarlo gratis (o con un piccolo sconto)!

In questo podcast parliamo ovviamente anche del corso su Machine Learning che Luca ha creato e che ha reso disponibile sul sito Udemy. Il corso è rivolto a chi ha qualche dimestichezza con la programmazione e vuole diventare un esperto di tecnologie digitali. Se volete lavorare con il machine learning oppure vuole diventare un data scientist, allora il corso è quello che fa per voi (anche se partite da zero). Considerate che questa figura è ormai richiesta da qualsiasi azienda che utilizza dati. Per frequentare il corso in modo totalmente gratuito basta ascoltare il podcast, sentire il titolo della canzone scelta da Luca e inviare la risposta al più presto a info@radiostartmeup.it. Tra tutte le risposte arrivate sarà poi la redazione a scegliere il vincitore secondo un criterio interno e il suo giudizio sarà insidacabile. Mandando la mail si decide implicitamente di accettare le suddette condizioni e si autorizza il trattamento dei dati. Nel caso in cui non foste scelti dalla redazione di Start Me Up potete comunque iscrivervi alla newsletter di Luca e usufruire delle agevolazioni che di volta in volta offre. Potete inoltre seguire Luca Naso su Facebook, Linkedin e Youtube.


Foto di copertina lucanaso.it

Ti è piaciuto questo podcast? Scrivi una recensione su iTunes!

Ascolta la playlist con le canzoni scelte dagli ospiti di Start Me Up.

10. Vuoi consumare meno e essere più green? Un Home Energy Advisor può aiutarti



Come possiamo pensare di diffondere i principi di energia sostenibile se soprattutto le persone più vulnerabili non vengono messe nelle condizioni di poter accedere perlomeno alle informazioni in modo semplice e soprattutto disinteressato? È il problema che si è posto AISFOR, Agenzia per l’Innovazione, lo Sviluppo e la Formazione che ha deciso di creare Assist, un corso mirato alla formazione di una figura professionale che soddisfi questa esigenza. Ne parliamo con Marina Varvesi, Project Manager di Assist, che chiude il ciclo di podcast che Start Me Up ha dedicato al premio Social Innovation to Tackle Fuel Poverty.

Le figure professionali formate attraverso Assist si rivolgeranno a tutte quelle persone che non riescono a soddisfare le proprie esigenze energetiche, cioè quelle persone che per cause economiche o sociali non possono occuparsi di come ridurre il loro fabbisogno energetico quotidiano. Una condizione che alcuni vivono purtroppo in modo permanente, ma che altri, a causa di eventi traumatici e straordinari, possono vivere per un certo periodo della propria vita.

Vuoi consumare meno e essere più green? Un Home Energy Advisor può aiutarti

I consulenti, definiti Home Energy Advisor, opereranno all’interno di strutture dedicate, legate inevitabilmente alle istituzioni o alle strutture sociali: per definizione, questi consulenti non dovranno essere legati a logiche di mercato. Ed è questa la vera sfida di Aisfor: sfida che sarà al centro della mentorship messa in palio attraverso Social Innovation to Tackle Fuel Poverty.
Aisfor non è nuovo a progetti che riguardano la povertà energetica e l’assistenza a chi ha bisogno di supporto in questo ambito: Aisfor sta infatti portando a termine Smart Up, progetto rivolto a mille consumatori vulnerabili che in questi mesi hanno ricevuto assistenza e consigli proprio nei settori sopra citati.

La citazione di MarinaAssist è un progetto di AISFOR  è tra le aziende premiate con il Social Innovation to Tackle Fuel Poverty, l’iniziativa della Fondazione Schneider Electric, sotto l’egida della Fondation de France, e Ashoka, in partnership con Enel. Start Me Up è media partner del premio e in un percorso in quattro podcast vi porta a conoscere le aziende che stanno facendo qualcosa per ridurre la povertà energetica e stanno diffondendo i concetti di sostenibilità anche in questo ambito. Queste imprese riceveranno un percorso di consulenza personalizzata e specializzata di circa 300 ore, oltre a un sostegno economico da parte dei promotori del contest utile a aumentare l’impatto sociale di queste idee.

Ognuna di loro impiegherà il premio a modo suo e queste interviste ci aiuteranno a capirlo e a fare in modo che queste buone pratiche siano diffuse il più possibile.


Ti è piaciuto questo podcast? Scrivi una recensione su iTunes!

Ascolta la playlist con le canzoni scelte dagli ospiti di Start Me Up.

Foto di Tom Ezzatkhah vista su Unsplash.

A fine marzo a Scilla due eventi che non puoi perdere

Se avete una startup che ruota attorno al mondo del turismo o ha a che fare con il food, oppure se semplicemente vi occupate di comunicazione e marketing tra il 24 e il 26 marzo dovete essere a Scilla. L’incantevole paese in provincia di Reggio Calabria che si affaccia sullo Stretto di Messina a fine marzo sarà il palcoscenico di due eventi da non perdere.

Scilla 2017 Startup Competition – 2a Edizione “SpinUP Award”

Scilla Startup Competition

Il primo evento è lo Scilla 2017 Startup Competition, una competizione per startup a vocazione turistica e agrifood, la cui finale si svolgerà nell’incantevole scenario del Castello Ruffo. I sei progetti che accederanno a questa seconda fase della competizione avranno la possibilità di presentare la propria idea davanti a una giuria tecnica composta da esperti e investitori i cui nomi verranno comunicati al più presto, così come i premi in palio.

Alla gara possono partecipare progetti innovativi nei campi del turismo e dell’agrifood appartenenti a startup e imprese già avviate in forma societaria. Per proporre il proprio progetto è necessario compilare questo form ed inviare all’indirizzo mail competition@scilla365.it una breve presentazione e un documento informativo. Il tutto entro e non oltre venerdì 10 marzo 2017. Per tutti i dettagli consultate il regolamento completo che trovate qui.

Scilla 2017 Startup Competition è la seconda edizione dello SpinUP Award ed è organizzato dall’Associazione Reboot, NaStartup, Confindustria Reggio Calabria e il Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Reggio Calabria, in collaborazione con la Pro Loco e il Comune di Scilla (RC).

Ninja Marketing e Ninja Academy vi aiutano a dominare i mostri del futuro

Ninja Camp Scilla

Il secondo evento che animerà il Castello Ruffo di Scilla tra il 24 e il 26 marzo si intitola Dominare i mostri del futuro. È il Ninja Camp che radunerà tutta la community di Ninja Academy per un evento dedicato alla comunicazione e al marketing. Un programma di tre giorni ricco di seminari e workshop a tema Turismo, Food e Brand Journalism. A parlare ci saranno alcuni dei protagonisti del marketing e della comunicazione della scena nazionale italiana. Tra loro c’è anche qualche conoscenza di Start Me Up: Angelo Marra, Antonio Prigiobbo e Roberto Zarriello, per dirne alcuni.

I posti sono limitati e fareste bene a assicurarvi il vostro biglietto. Potete scegliere tra quello che vi dà accesso ai soli corsi oppure a quello all inclusive che comprende anche la sistemazione in albergo e i pasti.

Per conoscere il programma, i nomi degli speaker e tutti gli altri dettagli potete visitare ninjacamp.it.

L’immagine di copertina è stata presa qui